Month of poetry | Rupi Kaur

rsz_kaur-1

Rupi Kaur

Being ruthlessly accurate without sacrificing an innate sweetness. This is the gift of Rupi Kaur’s poetry: some sort a fascinating lightning grace. We honor this “tender and powerful” book with the first poem from the second section the loving. Not a feminine poem, not a feminist one: just beautifully universal.

Essere spietatamente esatta senza rinunciare a un’innata dolcezza. Questo il dono della poesia di Rupi Kaur: una parola che si muove piena di grazia e colpisce fulminea. Rendiamo omaggio a questo libro “tenero e potente” con la prima poesia della sezione l’amare. Una poesia, prima che femminile o femminista, splendidamente universale. 

 

rsz_kaur-4

 

rsz_kaur-3b

 

when my mother was pregnant
with her second child i was four
i pointed at her swollen belly confused at how
my mother had gotten so big in such little time
my father scooped me in his tree trunk arms and
said the closest thing to god on this earth
is a woman’s body it’s where life comes from
and to have a grown man tell me something
so powerful at such a young age
changed me to see that the entire universe
rested at my mother’s feet

 

 

durante la seconda gravidanza
di mia madre avevo quattro anni
indicavo il suo ventre gonfio non mi era chiaro come
avesse fatto mia madre ingrassare così tanto così in fretta
mio padre mi prendeva fra quei suoi tronchi di braccia e
diceva che la cosa più simile a dio in terra
è un corpo di donna è da lì che viene la vita
e che un uomo adulto mi dicesse una cosa
tanto potente in così giovane età
mi ha mutata in una che sa vedere l’interno universo
posato ai piedi della madre

 

Da “milk and honey”, Rupi Kaur, Tre60 Editore, 2017

 

rsz_kaur-2