Month of Poetry | E. Dickinson

rsz_dickinson-1

Emily Dickinson

A lonely voice silently hollowing in herself and looking into life’s eyes, questioning uninterruptedly about the infinite issues of the human being. In this poem Emily Dickinson gives one of the most beautiful answers to questions about the nature of love, with her delicate and inexorable speech.

Una voce solitaria che scava dentro se stessa silenziosamente e guarda la vita negli occhi interrogandola senza sosta sulle stesse domande infinite dell’umano. Qui Emily Dickinson dà una delle più belle risposte agli interrogativi sulla natura dell’amore, con il suo inconfondibile timbro insieme delicato e inesorabile. 

 

dickinson-2

 

rsz_dickinson-4

 

1765

That Love is all there is,
Is all we know of Love;
it is enough, the freight should be
Proportioned to the groove.

 

1765

Che l’amore è tutto ciò che c’è,
è tutto quello che sappiamo dell’amore;
è abbastanza, il carico in teoria
proporzionale al solco.

 

Da “Silenzi”, Emily Dickinson, Universale Economica Feltrinelli, a cura di Barbara Lanati.

 

rsz_dickinson-3