Change Stories | Federica part.2

photography-art-people-stories-inner-world-girl-power-fashion-lifestyle-blog-theberrywave

How to embrace change?

As wise Herman Hesse said, there are two ways to embrace change, through a rational decision or by chance, by luck or by grace. We can work hard to obtain a goal or to change a situation we don’t like, but change is something we can’t control at all, and more importantly, we can’t avoid it to occur.

We can say that change is maybe the only constant in life, often people fear changes but they can’t stop them from coming. We can approach to change as an opportunity or as an unfortunate blow of fate. It can be experienced as death or as a second chance to live.

Every moment can make the difference and it can virtually change our life. Everyone has definitely its approach to change and Federica, the protagonist of this changing story has definitely decided to embrace change. With a new job, she worked to obtain, with the personal relationship change that happened in her life, with a new tattoo representing her rebirth through the lotus flower, drawn on her skin to celebrate a new chance at life all to be written.

“That day of the turning point is memorable to me because the change and the reversal came quite suddenly and surprisingly. A man can get out of any situation, even the most repellent, only if he first wills it, and so I too never doubted even during the most barren and depressing times of this cure, in the midst of all my despondency, that I would creep up again out of this slough. The process of creeping up, the slow, laborious conquest of the outer world, the gradual seeking and finding of the most reasonable attitude — that, as I knew, was an always possible road, it was the very possible, very commendable road of reason. From earlier experiences, however, I knew that there was another way which could not be sought but could only be found, that of luck, of grace, of miracle.”

Herman Hesse, A Guest At the Spa (1024) in Autobiographical Writings.

***

Come abbracciare il cambiamento?

Come ha detto il saggio Herman Hesse, ci sono due modi per abbracciare il cambiamento, attraverso una decisione razionale o per caso, per fortuna o per grazia. Possiamo lavorare sodo per raggiungere un obiettivo o per cambiare una situazione che non ci piace, ma il cambiamento è qualcosa che non possiamo controllare del tutto e, soprattutto, non possiamo evitare che si verifichi.

Possiamo dire che il cambiamento è forse l’unica costante nella vita, spesso le persone temono i cambiamenti ma non possono impedire che si verifichino. Possiamo affrontare il cambiamento come un’opportunità o come uno sfortunato colpo del destino. Il cambiamento può essere vissuto in maniera similare alla morte o come una seconda possibilità di vita.

Ogni momento può fare la differenza e può cambiare la nostra vita. Ognuno ha sicuramente il suo approccio al cambiamento e Federica, la protagonista di questa storia di cambiamento, ha senza dubbio deciso di abbracciare il cambiamento. Con una nuova esperienza lavorativa, con importanti cambiamenti nelle sue relazioni interpersonali, celebrando il cambiamento con un nuovo tatuaggio che rappresenta la sua rinascita attraverso il fiore di loto, disegnato sulla sua pelle per celebrare una nuova possibilità di vita tutta da scrivere.

“Quel giorno in cui giunsi alla svolta, è un giorno memorabile, perchè la svolta e il cambiamento interno vennero di colpo, e come di sorpresa. L’uomo riesce a superare ogni situazione, anche la più odiosa, purchè lo voglia, e così anch’io, perfino nei giorni più squallidi e deprimenti di questa cura, in mezzo al peggior scoramento, non ho mai dubitato che sarei riemerso anche da quella palude. Il venirne fuori, la lenta e faticosa vittoria sul mondo esterno, la ricerca e il ritrovamento graduali della disposizione più ragioevole, tutto questo era, e lo sapevo, una via sempre aperta, la raccomandabile via della ragione. Ma da mie antiche esperienze conoscevo anche l’altra via, quella che non si cerca ma si trova soltanto, quella della felicità, della grazia, del miracolo.”

Herman Hesse, La cura.

fashion-blog-berry-wave-federica-shooting-editorial-researchchange-landscape-photgraphy-hippy-newnomads-travelwild-life-nomads-styling

hippy-style-boho-denim-levischange-inspiration-girl-life-blogtheberrywave-fashion-blog-magazine-style-ss18-denimchange-fashion-berrystyle-editorial-nature-fashion-trands-change-how-to-face-change-in-lifefashion-levis-editoriallevis-calvin-klein-zaful-photography-theberrywave-ss18